Come funziona la consulenza “pura” o “fee only”

 

IN BREVE – KEY POINTS

Un servizio di consulenza finanziaria professionale:

 

 Senza cambiare banca

 Senza vincoli 

 Senza conflitti di interessi

 

Ottieni subito maggiori informazioni (inserisci la tua mail e clicca su invia)

 

Negli ultimi anni mi sta giungendo un numero sempre maggiore di richieste in merito al funzionamento della consulenza “pura” anche detta consulenza “fee only”

Questo tipo di consulenza, detto appunto “fee only” si distingue dalla classica consulenza prestata da banche e reti di promotori finanziari per alcuni punti fondamentali.

Con la consulenza “fee only” Il denaro rimane depositato presso la tua banca di fiducia.

Uno dei caratteri maggiormente innovativi di questo servizio di investimento consiste nel non dover effettuare alcun trasferimento di denaro: la tua liquidità e i tuoi titoli rimangono depositati presso la banca che preferisci.

Normalmente all’inizio di un rapporto di consulenza fee only il cliente continua a fare le operazioni con la sua banca di fiducia.

Con il tempo può accadere che per SUA volontà decida di cambiare banca, anche in quel caso viene assistito per trovare sul mercato l’istituto che meglio risponda alle sue esigenze e alle sue caratteristiche.

In cosa consiste il servizio di consulenza fee only?

In genere questo tipo di consulenza è molto personalizzato.

Si va dalla analisi di portafoglio “una tantum” che consente effettuare un check up completo ed indipendente del tuo portafoglio attuale fino alla consulenza continuativa che prevede:

 

aggiornamenti periodici del portafoglio di investimento

consigli personalizzati su quali strumenti acquistare e vendere

l’ottimizzazione fiscale delle posizioni

incontri dedicati di rendicontazione e di analisi dei mercati finanziari.

 

Durante il primo incontro, di norma gratuito, si procede a delineare i tratti generali del servizio, quali opzioni inserire e quali eliminare. In base a questi fattori in genere viene delineato il costo della consulenza fee only.

Perché la consulenza fee only sta risquotendo un successo crescente tra gli investitori?

Il vero elemento rivoluzionario della consulenza fee only è il modo in cui viene pagato il servizio.

Il servizio tradizionale prestato da banche e reti di promotori finanziari è tipicamente remunerato a provvigioni sui prodotti che vengono venduti al risparmiatore.

Nella consulenza fee only invece è il risparmiatore/investitore a remunerare direttamente la società che presta la consulenza pagando una parcella periodica come avviene con un commercialista o un avvocato.

Rispetto al sistema tradizionale scompare quindi l’odioso conflitto di interesse tipico del settore; la società di consulenza ha il risparmiatore come unica fonte di guadagno, di conseguenza non ha alcun interesse o convenienza a raccomandare un prodotto o uno strumento rispetto ad un altro.

Quanto costano i servizi di consulenza pura presenti sul mercato?

Il servizio di consulenza fee only, essendo un servizio altamente personalizzato, non può ovviamente avere un costo standard.

L’importo della parcella dipende da una serie di fattori quali: la complessità del portafoglio da seguire, il profilo di rischio del clinete, le opzioni di servizio che vengono sottoscritte, le dimensioni del patrimonio dell’ investitore.

Approssimativamente i servizi presenti sul mercato presentano costi che si attestano mediamente intorno ad un punto percentuale annuo del patrimonio che il cliente decide di conferire in consulenza.

E una media da cui i servizi possono discostarsi notevolmente, tuttavia come dato è molto interessante considerando che un rapporto di consulenza tradizionale, pagato tramite le commissioni di gestione, supera quasi sempre un punto e mezzo percentuale.

La parcella si paga da sola

Nella maggior parte dei casi, sottoscrivere un servizio di consulenza a parcella comporta addirittura un risparmio di costi.

L’utilizzo di strumenti maggiormente efficienti, privi di retrocessioni provvigionali, comporta un risparmio per l’investitore che è spesso superiore al costo della parcella.

L’obiettivo della consulenza pura è ottenere:

 

 un servizio di gestione della posizione maggiormente efficiente grazie all’indipendenza delle raccomandazioni che riceve

 un risparmio di costi grazie all’utilizzo di strumenti privi della componente provvigionale

una analisi strutturale complessiva dell’ intero portafoglio, evitando inutili e costosi doppioni.

 

Con il servizio di consulenza fee only scompare il classico rapporto fiduciario con il proprio consulente?

Ci sono diversi tipi di servizio di consulenza indipendente.

Personalmente sono molto scettico nei confronti dei servizi che vengono prestati esclusivamente online; intendiamoci: sono molto favorevole all’utilizzo della tecnologia quando serve.

E’ ovvio che un semplice modulo o un estratto conto possono essere tranquillamente inviati via email se il cliente è d’accordo e si risparmiano costi e tempi inutili che è meglio investire altrove.

Quello che non mi piace è limitare il servizio ad un rapporto esclusivamente online, ed ho scritto in passato diversi articoli in merito che attestano questa mia convinzione.

Ritengo che il rapporto con il consulente sia per fino più importante in una consulenza indipendente rispetto a quanto non sia nel sevizio classico con collocamento.

Va inoltre ricordato che è un servizio in rapida evoluzione ma per ora non è ancora adatto a tutti gli investitori. L’azienda con cui collaboro io, ad esempio, ha mantenuto entrambi i modelli di consulenza, quello fee only e quello tradizionale. E’ fondamentale valutare caso per caso quale rapporto sia maggiormente interessante in base alla situazione del cliente ed è un lavoro che va fatto necessariamente da una persona in carne ed ossa.

Fabrizio Monge – Consulente finanziario Consultinvest Investimenti Sim spa

 

 

Ottieni maggiori informazioni