8876319_s

Analisi mercati finanziari maggio 2016

AREE GEOGRAFICHE

Da inizio anno i mercati azionari continuano a mostrare dati divergenti.
Da un lato l’area Usa presenta saldi leggermente positivi, dall’ altro in Europa si continuano a vedere segni nettamente negativi su tutte le piazze principali, soprattutto sulla piazza Italiana (-17% da inizio anno) dove le banche hanno contribuito in modo significativo ad indebolire i listini.
I mercati emergenti si sono invece mossi in modo contrastato, complici anche gli andamenti delle materie prime.

Da un lato la piazza brasiliana sta facendo segnare un + 22,82% da inizio anno, anche la Russia segna un + 7,7%. Debole invece la Cina, che da inizio anno presenta un saldo negativo del 20%

merctai13maggio2016
Dati al 13 maggio 2016

Alcune società dislocate nei paesi emergenti potrebbero rappresentare una opportunità, da selezionare con un approccio Bottom Up ed utilizzando strumenti a gestione attiva con sedi nelle aree target.

SETTORI ECONOMICI

Da inizio anno si evidenzia in modo particolare la performance positiva dei titoli azionari legati all’ energia, anche a causa del prezzo del petrolio rimbalzato dai minimi di periodo.

L’indice si trova in territorio negativo da tre anni e potrebbe rappresentare un tema di investimento interessante nel medio periodo
Si presenta debole invece il comparto farmaceutico, in territorio negativo sia da inizio anno che nel periodo di un anno solare.

Va comunque considerata la performance a 3 anni che si attesta ancora su un brillante 28,29%, il migliore tra i settori che monitoriamo.
Una storia a sé è rappresentata dal comparto finanziario, in territorio negativo su tutti gli orizzonti temporali. Molti gestori stanno monitorando il comparto che potrebbe presentare una opportunità di investimento a patto di agire in modo estremamente selettivo e value-oriented.

dati al 13 maggio 2016
dati al 13 maggio 2016

 

Si potrebbero presentare delle opportunità interessanti nel settore dell’ energia, in recupero dopo anni di debolezza; anche il settore finanziario può presentare buoni affari a patto di essere estremamente selettivi e value-oriented. Le aziende che operano nel campo immobiliare potrebbero sovraperformare il mercato in un contesto di tassi prossimi allo zero e addirittura negativi in molti aree del mondo.

Fabrizio Monge – Consulente Finanziario

 

Note legali

I dati riportati nella newsletter non costituiscono sollecitazione all’ investimento nè consulenza personalizzata. Lo studio non risponde di eventuali danni patrimoniali causati dall’ utilizzo impoprio del materiale pubblicato. Siamo a disposizione ai recapiti indicate per fornire maggiori informazioni, chiarimenti e programmare una consulenza personalizzata.


Condividi con i tuoi amici! Share on Google+

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *