8876319_s

Ottenere rendimenti stabili: diversificazione e decorrelazione.

Articolo di Fabrizio Monge: promotore finanziario Consultinvest a Monasterolo di Savigliano.

articolo vaccari
Inserto di Aprile di Investire.

Nel recente approfondimento apparso sulla rivista investire Enrico Vaccari, membro del team di gestione di Consultinvest Asset Management ha esaminato la questione della costruzione del portafoglio di investimento dedicando il quartino al tema della diversificazione e della decorrelazione come metodi efficaci per il contenimento del rischio del portafoglio di investimenti.

I nostri lettori sanno che i due temi, soprattutto il secondo, sono alla base della nostra attività di ricerca e delle nostre pubblicazioni più recenti.

La Diversificazione.

La diversificazione consiste nella suddivisione del portafoglio investito su diversi “emittenti” ovvero diverse società in modo da minimizzare il rischio specifico di ogni singola emissione.

Detta in modo molto semplificato, se prestiamo 100.000€ ad una persona e questa ha un dissesto finanziario, rischiamo di perdere il denaro, viceversa se lo stesso prestito lo facciamo a 100 persone diverse l’eventualità che una di esse abbia un problema incide in modo molto relativo sul nostro credito complessivo.

Nel settore obbligazionario, tra l’altro, la diversificazione non comporta di per se rendimenti più bassi.

Immaginiamo di avere un tasso del 4% e di concentrare tutto sullo stesso emittente: se questo emittente paga avremo il capitale più un interesse del 4% se fallisce perderemo una parte o tutto il nostro capitale.

Viceversa se dividiamo l’investimento su 100 titoli, tutti con il 4% di rendimento, avremo la stessa situazione descritta sopra se le cose vanno bane ( capitale a scadenza e il 4% di utili ); se le cose vanno male, molto difficilmente andranno in rovina tutti e 100 i nostri debitori, e recuperemo molto di più.

Questo è il motivo per cui utilizziamo i fondi comuni, perchè consentono, anche a chi non possiede svariati milioni di euro, di suddividere il rischio di credito su centinaia di titoli diversi.

Abebe_Bikila
Il mitico maratoneta Abebe Bikila

A questo punto, molti investitori, mi pongono un’ obiezione che è sempre fondamentalmente la stessa: “..ma Warren Buffett non ha detto che la diversificazione non è altro che un’ alibi contro l’ignoranza?” Io sono solito rispondere con un’ altra citazione: ” Anche Bikila nel 1960 vinse la maratona alle olimpiadi di Roma correndo scalzo per oltre 42 chilometri, tuttavia questo non implica che possiamo farlo tu o io.”

 

In sostanza la tesi di Warren Buffett è che la diversificazione rappresenti un’ antidoto contro l’ignoranza, da qui la leggenda che chiunque diversifichi non sappia bene cosa sta facendo. Io condivido in pieno la tesi di WB e ritengo in estrema umiltà di avere bisogno di questo antidoto.

La Decorrelazione.

Investire in asset decorrelate è più complesso rispetto alla semplice realizzazione di una buona diversificazione. Si tratta di investire in settori, titoli o strategie che presenti tra di loro andamenti non omogenei al fine di stabilizzare il portafoglio di investimento e richiede esperienza professionalità e investimenti tecnologici che il singolo risparmiatore non ha e non può permettersi.

E’ possibile tuttavia capire in modo semplice il funzionamento di questa strategia.

Questo grafico dovrebbe consentire di comprendere il concetto in modo intuitivo anche ai non addetti ai lavori.

orizzontale legenda

Per quanto le decorrelazioni passate non possano essere considerate indicative degli andamenti futuri, riteniamo che l’utilizzo di tale parametro rappresenti un sistema efficace per stabilizzare i rendimenti degli investimenti nel tempo.

Per qualsiasi informazione puoi contattarmi al 346.010.958.9 oppure compilare il form cliccando qui ed inviarmi le tue domande.

Fabrizio Monge. Studio Investimenti  – Promotore finanziario Consultinvest Investimenti Sim – Savigliano Cn

 

 


Condividi con i tuoi amici! Share on Google+

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *