Non leggere questo articolo se investi in Btp

Chi mi conosce da qualche tempo sa che ritengo indispensabile dare una dimensione internazionale al portafoglio di investimento.

Il post di oggi è dedicato ad un aspetto che ritengo fondamentale nella costruzione del proprio portafoglio di investimento dato che riguarda un rischio nascosto, ma per nulla trascurabile, per chi investe in Titoli di Stato Italiani .

Nella Gazzetta Ufficiale del 18 dicembre 2012 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’ Economia e delle Finanze del 7 dicembre 2012 dove viene previsto che le emissioni di debito pubblico con durata superiore ad una anno a partire dal 1 gennaio 2013 saranno soggette alle cosiddette C.A.C. ( clausole di azione collettiva )

Le Cac danno la possibilità ad uno stato che si trova in condizioni economiche difficili di ricontrattare SCADENZE, INTERESSI Edi proporre ai risparmiatori lo scambio con TITOLI DI DIVERSA TIPOLOGIA.

In pratica viene già previsto nel regolamento di emissione la possibilità di effettuare una ristrutturazione del debito.

Vai al comunicato del ministero

 

In parole povere  lo stato ti sta dicendo :

Se mi troverò in situazioni di crisi potrò decidere di cambiare le condizioni e la scadenza dei tuoi Titoli di Stato.

torre

 

Ora, gli effetti saranno di due tipi :

1) Nel caso di attuazione delle CAC ti ritroverai in mano un BTP con caratteristiche diverse che invece di scadere, ad esempio nel 2016 scadrà ad empio nel 2019 , e che invece di pagare il 3% di interessi pagherà ad esempio il 2%

 

2) Sarà sufficiente una voce ” storta” sul mercato a far si che i prezzi dei tuoi titoli incorporino da subito, sul mercato, i rischi dell’ attuazione, quindi per esempio il tuo btp in scadenza nel 2018 invece di valere 100 potrebbe valere ad esempio 80. Ovviamente ti dovrai, se non vuoi vendere in perdita, tenere l’ansia fino alla scadenza e poi vedere se il tuo amico Tesoro dello Stato Italiano deciderà o meno di utilizzare le clausole e se vuole o meno ridarti i tuoi soldi e tuoi interessi oppure se decide che magari è meglio farti aspettare ancora qualche anno.

 

Hai in portafoglio dei Btp ?  Pensateci. Hai amici che investono in Titoli di Stato? Se non li odi proprio direi di girare loro questo articolo.

 

Oggi hai un motivo in più per dare una dimensione internazionale al tuo portafoglio :

Le CAC

Prima di lasciarti ti faccio un regalo: Il contatore del Debito Pubblico a cura dei nostri amici dell’ Istituto Bruno Leoni:

 

 

Spaventoso Vero?

Fermati a guardarlo un minuto.  Ecco perchè dal 2013 sono attive le CAC – Ecco perchè devi assolutamente dare una dimensione internazionale al tuo portafoglio di investimento.

 

Se hai trovato interessante l’articolo potete condividerlo con gli appositi pulsanti al fondo anche inviandolo direttamente via mail.   Per maggiori informazioni puoi scrivermi o telefonarmi.

 

Fabrizio Monge

[facebook-comments-master]
Condividi con i tuoi amici! Share on Google+

One thought on “Non leggere questo articolo se investi in Btp

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *